Si tratta di un’autoterapia guidata in cui il paziente, accompagnato dal dentista, lavora di propria iniziativa e volontà per il recupero delle funzioni neurovegetative: respirazione, deglutizione, masticazione e fonazione.

La modificazione della bocca ed il riposizionamento dei denti sono una conseguenza di questo processo, oltre ad un riequilibrio complessivo del benessere psico-fisico e un miglioramento dell’umore.

La dentosofia è una valida alternativa alla pratica ortodontica di estrarre denti modificando in modo meccanico e più invasivo la forma della bocca. Pone l’accento sulle cause e le conseguenze di una bocca non equilibrata, non agendo solamente sui sintomi.

E’ una terapia adatta a tutte le età, i risultati più evidenti e sorprendenti si osservano comunque nei bambini. Un bambino agitato si tranquillizza, diventa più attento e incomincia a scrivere in maniera più ordinata e senza errori.

Tutto questo senza dover sacrificare dei denti e portare degli apparecchi metallici invasivi, e recuperando una posizione corretta della lingua ed una respirazione nasale sana che gli garantirà il benessere per tutta la vita.